Cristallo opalino

Il vetro opalino è anche uno stile decorativo in vetro fatto in Francia dal 1800 al 1890, anche se raggiunge il suo apogeo durante il Regno di Napoleone III negli anni 1850 e 1860. Il vetro è opaco o leggermente traslucido, e può apparire bianco o colorato nei toni del verde, blu, rosa, nero, lavanda e giallo. Il vetro ha un alto contenuto di piombo che lo definisce come "mezzo cristallo" o semi di cristallo. Le influenze principali di questo stile di vetro erano il vetro del latte veneziano del XVI secolo e il vetro bianco inglese prodotto nel XVIII secolo a Bristol.

Molte parti diverse sono state prodotte in vetro opalino, tra cui vasi, ciotole, tazze, tritate, caraffe, bottiglie di profumo, lattine, orologi e altri strumenti. La popolarità del vetro opalino è iniziata durante il Regno di Napoleone. Le città coinvolte nella produzione comprendevano le Creusot, Baccarat Saint-Louis Réunion, così come varie località in Inghilterra.

Tutto il vetro opalino viene soffiato a mano e ha un pontile ruvido o levigato sul fondo. Non ci sono cuciture o incisioni sulla macchina. Molti pezzi di vetro opalino sono decorati con doratura. Alcuni con i fiori o gli uccelli dipinti a mano. Molti hanno bronzo bronzo Monti, cerchi, cerniere o staffe. Il vero vetro opalino è stato prodotto solo in Francia. Nel ventesimo secolo, l'Italia ha prodotto un vetro simile e lo ha denominato opalino genuino.

La maggior parte delle lenti opalini non sono contrassegnati o firmati.

Portieux Vallerysthal ha fatto un sacco di vetro blu di uovo di Robin che chiamano opalino. Ciò è stata prodotta più successivamente e nella quantità molto più grande e non è così rara o preziosa.

I due migliori riferimenti per il vetro opalino francese sono il opalini di Christine Luke e l'opalino francese nel diciannovesimo secolo di iolanda Amic. Entrambi sono in francese.

Cristallo opalino

Filtri attivi